Ir al contenido principal

Yo Soy Marinera - Io Sono Marinera al Teatro Burri Milano

Il progetto “Yo Soy Marinera al Teatro Burri  Milano” si inserisce per contribuire all’integrazione dei giovani peruviani attraverso l’arte della danza della Marinera. Con il progetto s’intende favorire l’inclusione sociale, valorizzare e trasformare la  voglia di aggregazione dei giovani peruviani, stranieri ed italiani, in protagonismo positivo al servizio di uno sviluppo locale, attraverso l’attivazione di processi creativi.  Si vuole invertire di segno il processo di “disaffiliazione” e “ghettizzazione”, creando ambiti,  offrendo spazi adeguati in cui possa rafforzarsi la stima di sé e possa esteriorizzare la sua creatività artistica e culturale, favorendo il dialogo e lo scambio artistico e culturale fra giovani  peruviani, stranieri ed italiani, nel pieno rispetto della legalità e la convivenza.

Cosè la Marinera?.

La Marinera peruviana è la danza nazionale del Perù; la Marinera è l'espressione dell'anima  della coppia, considerata la più elegante del paese e rappresenta il corteggiamento romantico dell’uomo verso la donna. I due partner si muovono con movimenti sinuosi tra sguardi complici,  avvicinandosi ed allontanandosi,   girandosi intorno con abili “strisciate di piedi” sul suolo.

Si tratta di un’ infatuazione, di un flirt costante tra l'uomo e la donna ed entrambi cercano di sedursi a vicenda. Alla fine della danza, la “vincitrice” è la donna perché l'uomo si arrende e si prostra ai suoi piedi, mentre lei rimane eretta in tutta la sua eleganza.

Particolari i costumi tipici  dei danzatori che accentuano l’eleganza del ballo.

L’origine della Marinera risale al dopo guerra nel 1879. Si presenta come il risultato di una fusione culturale spagnola, africana ed andina presenti nel paese. Fu Don Abelardo Gamarra che nominò per la prima volta il nome di “Marinera” in omaggio alla Marina Militare Peruviana.

Per quanto riguarda la scena milanese, non si ha uno studio preciso del suo arrivo, ma ad oggi è rappresentata da ben  cinque scuole: Depuntaytaco, Pies d’Oro, Academia de Marinera Junior Valdivia, Hermanos Ramos Milano e Unidos por una Pasion. In altre città d’Italia esistono: la Escuela Moche (Torino), Tierras del Sol y Sangre de Campeones (Genova). In Europa: Bayla Conmigo (Barcelona), Miguel Mendoza (Madrid), Tim Bustamante (Ginevra).

Il 19 maggio conteremo con la partecipazione e protagonismo dei giovani di seconda generazione, provenienti di Spagna (Madrid, Barcellona e Valencia), Svizzera (Lugano, Ginevra e Zurigo),Belgio (Bruxelles), Italia (Torino, Perugia, Genova e Roma)  Svezia (Stoccolma), Danimarca (Copenaghen), Paesi Bassi (Amsterdam), Francia (Parigi e Essonne ), Germania (Munich). Un incontro in un’ottica di dialogo interculturale. Una modalità di intervento win win teso a beneficiare i migranti e la società di accoglienza.

L’evento avrà risonanza mediatica in Perù in quanto parteciperanno come ospiti i campioni nazionali del Perù 2017: Guillermo Suero Marcone e Mònica Grados.  Ed i pluripremiati: Gino Morales Padilla e Hugo Romero Quevedo. Inoltre le Regine della Marinera di Milano 2017. Luzmery Berlanga e Lucia Marinoni.

Milano, 1 aprile 2017
Coordinatori del evento

Glenda Beltran                                                          Eleuterio Ruiz Pérez

Club Libertad de Trujillo Filial Milàn                   Centro Socio Culturale . Antonio Raimondi

Comentarios

Entradas más populares de este blog

El Distrito de Imaza: Mapa, Comunidades y Asentamientos Rurales

El Distrito de Imaza constituido por Ley N° 23838 el 25 de mayo de 1984, en la Provincia de Bagua, Región de Amazonas. Tiene como capital el Pueblo de Chiriaco, que se ubica en el Km 322 de la carretera de penetración a la selva por la ruta, cruce de Olmos – Corral Quemado -  Bagua – Santa Maria de Nieva – Saramiriza; en el futuro llegará a Iquitos. Esta ruta tambien se conoce como el eje vial N°4 Perú - Ecuador. El Distrito tiene una extensión de 4, 534.7 km2[1] en un vasto territorio de la zona denominada Alto Marañón en la selva alta o rupa rupa.  En cuanto a sus limites: Por el Norte limita con el Distrito El Cenepa, por el Este con el Distrito Nieva, por el Sur, Suroeste con la Provincia de Utcubamba y siempre Suroeste con el Distrito de Aramango;  Mientras que por el Oeste limita con las Provincias de Jaén y San Ignacio en la Región Cajamarca y continuando todavia Oeste,  limita con la República del Ecuador[2], por tal razón viene denominado Distrito en Zona de Integración  Fron…

Recuerdos del viaje al Distrito de Imaza y Santa Maria de Nieva

A la distancia del tiempo y miles de kilometros que separa el Distrito de Imaza en la          provincia de Bagua, Región de Amazonas – Perú,  y la ciudad de Milán en Italia.   Solo queda en mi memoria el recuerdo de un viaje inolvidable y en el archivo fotográfico imagenes detenidas por fracciones de segundos del click de la cámara digital compañera de mi viaje insustituible.  No es la primera vez, son muchas  las idas y vueltas a esta tierra maravillosa, que nos ha dado inmensas alegrias desde los años setenta, de preciso de abril del 1971, cuando partimos toda la familia desde Santa Clara de Tulpo (Santiago de Chuco) a esta tierra desconocida, aún por descubrir. De aquel tiempo al de ahora, como se dice, mucha agua ha corrido bajo los puentes que son muchos desde el puente Corral Quemado, hasta Santa Maria de Nieva. Los cambios son considerables, desde la construcción de la carretera, de trocha carrozable de los años 70, 80 y 90, despues afirmada  y verlo ahora asfaltada es otra co…

Presentato il consiglio direttivo di Città Mondo, la casa di tutti...

Sono quindici, provengono da diversi paesi di tutto il pianeta e ora fanno parte del consiglio direttivo di Città Mondo, associazione di 2° livello, nata dal Forum Città Mondo e promossa dal Comune di Milano.
L'associazione si è costituita il 25 settembre, con l’adesione di 80 associazioni di migranti, nella consapevolezza di quanto sia importante la collaborazione delle varie comunità perché messe insieme, danno un contributo notevole alla società, all’interazione e all’integrazione in Italia. 
Michel Koffi Fadonougbo, presidente dell’associazione, è certo che Città Mondo “diventerà una casa comune, un punto di riferimento unico per le nostre comunità e associazioni migranti a Milano. Abbiamo aperto una pagina nuova nella storia di questa città, una prova di grande senso civico e di responsabilità verso noi stessi, verso le generazioni future di migranti e verso l'amministrazione comunale”. 
Non a caso il Forum è composto da 23 associazioni dell’Africa, 22 delle …